Come viaggiare in bici


Cos'è il bikepacking? Questa è una gita in bicicletta di varia difficoltà e durata. Voglio provare? Ti diremo come.

Negli ultimi anni, il ciclismo o il bikepacking hanno guadagnato popolarità. Ci sono molte ragioni per fare un lungo viaggio su un amico a due ruote. Per alcuni, questo è un modo per testare la loro resistenza, per altri è meglio esplorare la zona, e alcuni vogliono semplicemente diversificare le loro solite escursioni e aumentare l'autonomia e la velocità di movimento.

Il fascino principale di spostare una bicicletta è la sua grande libertà di scelta. Puoi regolare il percorso mentre sei in viaggio, cambiare il luogo e l'orario previsti per il parcheggio, oppure fermarti in città e riposare per un giorno o due in hotel, il che è particolarmente importante in caso di maltempo o problemi tecnici. In caso di emergenza, è possibile trasferire ai trasporti pubblici imballando una bicicletta nel bagagliaio di un autobus o portando con sé un treno elettrico, un treno e persino un aereo.

In questo articolo, parleremo della scelta delle attrezzature e Accessori, nonché l'organizzazione di un viaggio in bicicletta.

Come scegliere attrezzature e attrezzature, nonché organizzare gite in bicicletta.

Dove andiamo?

I viaggi lunghi possono essere suddivisi in tre tipi: autonomi, semi-autonomi e non autonomi.

I viaggi in bicicletta completamente autonomi comportano una pausa dalla civiltà e dalle infrastrutture per diversi giorni o addirittura settimane. Di norma, escursionisti e ciclisti già esperti vanno su tali viaggi, che faranno con calma la ricerca di acqua e un pernottamento e senza problemi risolveranno problemi tecnici anche "al ginocchio", nel mezzo di una pista disabitata.

La piena autonomia richiede più attrezzature e la capacità di posizionarla correttamente su una bicicletta. Di norma, tali viaggi hanno una lunga autonomia - 500 km e oltre.

I viaggi lunghi possono essere suddivisi in tre tipi: autonomi, semi-autonomi e non autonomi

I viaggi semi-autonomi sono più equilibrati in termini di rapporto tra interesse e lavoro. In tali viaggi, trascorri la notte in una tenda, superi le distanze abbastanza lunghe per il giorno, ma ci sono piccole città sulla strada ogni giorno, dove puoi fare scorta di cibo e materiali di consumo necessari e in caso di emergenza trovare durante la notte. L'attrezzatura per tali viaggi dovrebbe essere presa molto meno, non ti stancherai così tanto in un giorno e non ci saranno molti soldi spesi lungo il percorso, perché prepari tu stesso la maggior parte del cibo e non spendi soldi in hotel.

La lunghezza di tali viaggi può anche essere molto grande, la cosa principale è almeno delineare approssimativamente un percorso in modo da non finire in una parte non popolata del paese senza cibo e acqua. Paesi ideali in Europa e nelle regioni occidentali della Russia, in cui una maggiore densità di popolazione.

I viaggi non autonomi sono il più comodi possibile, poiché significano pernottamenti solo in città o nei campeggi. L'insieme delle attrezzature necessarie per tali viaggi è minimo, alcuni addirittura praticano il cosiddetto "tour con carta di credito", quando con loro - almeno un cambio di vestiti e una carta di credito, nient'altro è necessario. La cosa principale è assicurarsi che i pernottamenti si verifichino più spesso e che ci siano sempre abbastanza soldi per hotel e ostelli.

L'attrezzatura per tali viaggi dovrebbe essere presa molto meno, non ti stancherai così tanto in un giorno e non ci saranno molti soldi spesi lungo il percorso, perché prepari tu stesso la maggior parte del cibo e non spendi soldi in hotel

Quando scegli un percorso per te, prima di tutto, inizia dalla distanza che percorri in un giorno. Per scoprire le tue abilità, prova a trascorrere l'intera giornata in sella: vai al sobborgo più vicino, mantieni un ritmo confortevole, fai pause frequenti ma brevi. Dopo aver valutato il livello di affaticamento nel processo il giorno dopo l'arrivo, puoi pianificare obiettivamente il chilometraggio giornaliero per il prossimo tour in bici.

Scegli una bici

L'assistente principale in un viaggio in bicicletta è, ovviamente, una bicicletta. Dipende da lui quanto facilmente riuscirai a superare le lunghe distanze e quanto sarà conveniente per te trasportare attrezzature.

Il criterio principale quando si sceglie una bicicletta è il percorso. Se ci aspettano grandi differenze di altezza, su asfalto o su strade sterrate, quanto spazio abbiamo bisogno per le riserve di cibo - tutto questo è importante sapere per scegliere quello giusto.

Per le regioni con asfalto o buone strade sterrate, è l'ideale una bici da corsa o da ghiaia. La leggerezza e il buon rotolamento ti consentono di superare facilmente lunghe distanze e la maggiore gamma di velocità ti consente di scalare facilmente la montagna. Tali biciclette, di regola, hanno posti per l'installazione del bagagliaio e punti di attacco aggiuntivi per portabottiglie.

Aggiornamento bici da viaggio

Se non puoi scegliere una bici specifica per il viaggio e devi guidare su ciò che è già disponibile, ha senso aggiornarla leggermente per le attività specifiche di questo viaggio. Ad esempio, se solo buone strade ti aspettano sulla strada e la tua bici è montana, puoi cambiare le gomme dallo sporco alle "slick" più strette per meno resistenza e una migliore aderenza sull'asfalto.

Se vieni portato in un terreno collinoso e la bici ha una gamma ridotta, vale la pena cambiare la cassetta in un'opzione con una grande variazione nella dimensione delle stelle. Ciò ridurrà significativamente i tuoi sforzi in aumento. Tali aggiornamenti non richiederanno ingenti investimenti e renderanno il viaggio più confortevole.

Completo e accessori bici

Se hai acquistato una mountain bike, per il massimo piacere considera alcuni accessori bici aggiuntivi necessari

Ora che abbiamo deciso dove e cosa andare, è tempo di decidere cosa portiamo con noi. La scelta del set di equipaggiamento necessario dipende anche dalla portata e dal grado di autonomia del viaggio.

Il set base che ogni ciclista dovrebbe sempre portare con sé rimane invariato - a casco, telecamere o patch intercambiabili, lame di montaggio, a pompa, a multi attrezzo.

Per viaggi più lunghi, vale anche la pena prendere uno o due pneumatici sostituibili (modelli con un lato morbido che si piega in modo compatto), una catena di scorta e un strumento per la sostituzione esso (estrattore o spremitura del blocco della catena), una chiave a raggi per fissare gli otto, grasso per la catena.

Più il tuo viaggio è autonomo, più parti di ricambio ha senso portare con te. Se sei sicuro che lungo la strada ci saranno molte città con negozi di biciclette, puoi fare una scorta minima.

La seconda parte del set di attrezzature riguarda i pernottamenti.

La tenda dovrebbe essere presa il più leggera e compatta possibile. Tende da trekking hanno un volume molto piccolo una volta piegato e il peso per persona è di circa 1,2-1,5 chilogrammi.

Più il tuo viaggio è autonomo, più parti di ricambio ha senso portare con te

Per un viaggio più confortevole e per motivi di sicurezza, ha senso prendersi cura dei gadget necessari. Uno smartphone normale è adatto come navigatore, ma un navigatore GPS separato può essere molto più conveniente e risparmiare la carica del telefono. Per garantire un'alimentazione ininterrotta a tutti i componenti elettronici, è possibile portare con sé Power Bank, preferibilmente polimeri di litio: la loro capacità e velocità di carica sono superiori a quelle degli ioni di litio.

Per comodità di ricarica nelle città, quando c'è accesso ai punti vendita, non fa male portare una piccola maglietta con te, quindi puoi caricare rapidamente diversi gadget da un punto vendita. Per autonomia, i pannelli solari saranno utili. Sebbene la loro compattezza lasci molto a desiderare e l'efficacia dipenda dalle condizioni meteorologiche, anche una carica minima in caso di emergenza può aiutare molto.